Le buone vecchie maniere

Le buone vecchie maniere – un inizio

Caterina sta leggendo un bel libro, Le buone vecchie maniere di Lucinda Holdforth (Orme), che sostiene una cosa interessante che, a prima vista, può decisamente apparire banale: se tutti fossimo più educati il mondo girerebbe meglio. Fermo restando che non le interessa affatto (non con questa serie di prove, almeno) dimostrare come si possa cambiare il mondo aiutando qualcuno ad attraversare la strada o insegnando ai bambini a gestire gli starnuti, Caterina ha deciso che proverà (proverà!) ad esercitare con impegno la buona educazione. La stessa che la nonna tante volte ha cercato di inculcarle e che sempre più le manca.
Proprio come quando, in fila al supermercato, c’è una settantenne con un pezzo solo e nessuno la fa passare avanti (poco importa che si tratti di una cassa di birra doppio malto). Sarà anche una cosa stupida, ma a volte fare la cosa giusta è la cosa migliore. Come diceva Montaigne: “Anche sul trono più alto del mondo si sta seduti sul proprio culo”. E da domani Caterina metterà in pratica qualche bell’insegnamento (tanto preso dal “De Civilitate Morum Puerilium” quanto dal “Galateo per Impediti”) e qui racconterà le sue avventure. Non sarà facile perché, come sospetta e come sintetizzò Ralph Waldo Emerson, “le buone maniere sono fatte di piccoli sacrifici”.
Chissà se lei sarà in grado (e con quali risultati) di tollerarli…

http://buonemaniere.wordpress.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...