Perché non comprerò mai più un CIF

Il Re muore. Il Castello e’ senza una guida e così, per trovare un degno erede, inizia una sfida: il successore sarà chi farà splendere meglio la reggia.
Ci provano in tanti e poi arriva un cavaliere dalla lucida armatura che si mette a pulire e, quando ha lucidato per bene il lavandino, la doccia e il trono si scopre essere… Una donna! 
E si, una splendida regina perché, in fondo, solo una donna e’ in grado di usare la spugnette e il detersivo, di strofinare e, pur avendo addosso un’armatura bella pesante, rimanere con i capelli perfetti… 

La pubblicità del CIF che da qualche giorno e’ in onda su tutte le reti nazionali e’ sessista. Disgustosa. Offensiva. Poco importa che la protagonista non sia in carne ed ossa, ma solo un cartone. In ogni caso, questo e’ il motivo per cui non comprerò mai più Cif (e non lo faro’ comprare a mia madre, mia nonna, alle mie amiche, ecc.). 

Annunci

7 thoughts on “Perché non comprerò mai più un CIF

  1. Mi sembrava di essere solo io ad essermi accorta di questo orrore! Posto che io non accendo mai la tv…..ma proprio ieri mi sono imbattutta in questo schifo di pubblicità…in realtà stavo chiacchierando sul divano col mio ragazzo mentre la pubblicità andava in sottofondo, non le ho quindi prestato attenzione sin quando non mi si sono drizzate le antenne nel momento in qui lei si toglie l’elmo!!!!! Il prode cavaliere che porta a termine l’audace impresa della pulizia è una donna! Ovvio, la regina dei detergenti non può che essere una donna. Penosa pubblicità che riprende e da forza a stereotipi sessisti e machisti, davvero offensiva e discriminante!

  2. Devo dirti che sono proprio contenta che anche tu te ne sia accorta! La trovo una cosa allucinante, e non capisco per quale assurdo motivo certe pubblicità sessiste e così volgarmente offensive nei confronti della donna (in fondo, è il classico lupo travestito da agnellino: modi gentili e garbati per veicolare un messaggio totalmente maschilista e retrogrado) siano mandate in onda.
    Penso a tutte quelle bambine che guardando questa pubblicità (o l’altra che hai segnalato) e immaginano che possono davvero essere solo questo: principesse brave a lucidare vasche e castelli. Cosa può fare una mamma, una sorella, una nonna contro tutte queste idiozie che vengono inculcate alle bambine? Che cosa? Quando riusciremo ad andare avanti?

  3. A me quello che lascia più interdetta, oltre allo slogan (terribile!), è il sottotesto dello spot che mi sembra essere: “Uomini, non provateci nemmeno! Le donne saranno sempre migliori di voi a fare le pulizie!”.
    Questo voler sempre reiterare gli stessi ruoli socialmente costruiti per uomini e donne mi ha davvero stancata…

  4. a casa mia il primo a indignarsi vedendo la cavalieressa lucidare a puntino è stato il mio compagno.
    c’è rimasto male perché per lui questa pubblicità dice implicitamente che solo le donne sono in grado di pulire bene.
    siccome è uno che ha un livello di tolleranza altissimo verso lo sporco, a me è venuto da ridere, perché nel nostro caso l’equazione è vera.
    però mi ha commosso perché almeno ci prova, a collaborare, e con cif si è sentito discriminato.
    lui.
    invece noi, regine del pentolame…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...