Tutto, niente

Le carte dell’Esselunga

Dopo il CIF sessista, ecco l’Esselunga che con la Disney si riscopre improvvisamente… misogina.
Per caso, qualche settimana fa, sono andata a fare la spesa all’Esselunga. Alla cassa mi hanno dato due pacchetti di carte catarifrangenti con dentro cinque carte ciascuno. Le apro e dentro trovo nove mostruosi maschi (da Toy Story, Cars, Nemo) e una piccola ragazza, la cuoca di Ratatouille, peccato che mentre i maschioni risplendono per intelligenza, simpatia e vivacità, le stelline delle ragazza sono piuttosto scarse: la ragazza non è intelligente, non è simpatica e non ha neppure verve.
Resto leggermente interdetta, vado sul sito dell’Esselunga e, guarda un po’, sull’album di figurine non compare neppure una donna e le carte “rosa” sono poche e tutte quante con poche stelline…

Solitamente non faccio caso ai messaggi sessisti, credo che le donne vadano valutate in misura uguale agli uomini in base alle loro competenze, ma questo bombardamento continuo e dequalificante che si insunua in pubblicità (quella del CIF) e in giochi per bambini (le suddette carte dell’Esselunga fatte in collaborazione con la Disney) per costruire un modello di donna che ama pulire, è silenziosa, stupidina e poco sveglia mi fa perdere le staffe. E’ possibile che NESSUNO dica niente?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...