A Otranto, quattro ragazze

Qualche giorno fa sono stata a Otranto. Oltre quello di cui ho già scritto – e che troverete domani su Repubblica Bari – sono rimasta sconvolta da un incontro.

Facciamo un passo indietro.

Nella piazza, proprio di fronte alle mura del Castello, c’è un albero a forma di fungo. Fungo, appunto, lo chiamano gli idruntini. Sabato mattina sotto quel fungo c’era un gruppo di quattro ragazze, che chiacchieravano e ridevano.
Mi avvicino e comincio a parlare con loro, mi piacerebbe intervistarle, ma sono troppo timide. Chiedo allora se possono aiutarmi a trovare qualcuno in grado di portarmi un po’ fuori città per fare delle foto dall’alto, e parte subito un giro frenetico di telefonate ad amici e conoscenti che, però, si risolve con un nulla di fatto.

A un certo punto chiedo loro cosa ci fanno, alle 12, in piazza a chiacchierare. Non hanno, forse, un lavoro?
Mi guardano come fossi un aliena.
“Aspettiamo che il tempo passi” dice una.
“Non lavorate?” insisto.
E loro fanno tutte un gesto a metà fra lo sconforto e la derisione. Si vede che non vogliono ridere di me, ma la mia domanda deve sembrare davvero cretina. “Lavoriamo solo d’estate” risponde una, quella più grande. “Quattro mesi l’anno” precisa.
“E il resto del tempo?” chiedo ancora.
“Stiamo a casa dei genitori” mi spiega una, con il cappuccio sulla testa e una notevole somiglianza alla beniamina della zona, Alessandra Amoroso.
“E non fate nulla?”. Sono entrante, ma sono veramente senza parole. Mi sento impotente per loro, giovanissime e già così demotivate. Sorridono, ma non hanno speranza.
“Aspettiamo” dice ancora quella più grande, con i capelli a caschetto e gli occhi verdi. “Aspettiamo che arrivi giugno”.
“E provare ad andare via?” chiedo ancora.
“Gli affitti sono troppo alti al Nord, e quanto puoi guadagnare? 1000 euro?”.
Le guardo, e vorrei dire che sì, non è tutto facile, ma che la vita non può essere solo questo. Un fungo sotto cui parlare, d’inverno, aspettando che arrivi l’estate.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...