Toscana, Lucca, Tutto, niente, Vegan

Pitti Taste:

taste

 

Domenica sono stata a Taste, rassegna enogastronomica promossa da Pitti che proseguirà fino al 16 marzo con gli eventi collaterali di Fuori di Taste. È a Firenze, alla stazione Leopolda, in un marasma di buoni sapori e di gastro-retorica italiana.

“Essere italiani è una cultura, uno stile di vita. È voglia di raccontare la semplicità di una tradizione fatta di cose buone, di sapore e soprattutto di fantasia, fantasia da mangiare, all’italiana, italiana vera”.

Lo slogan di una delle aziende presenti fra gli stand, che produce sughi in provincia di Salerno, è la sintesi perfetta e il manifesto involontario dell’iniziativa, che rispetto al 2015 non ha comunque alcuna vera novità (gli stand, addirittura, erano sempre nei medesimi posti).

Passeggiare fra i 340 produttori – messi l’uno accanto all’altro, in un carnaio di sapori, odori, chiacchiere di piacere e di business – è comunque piacevole perché, anche se in tre giorni passano per i corridoi circa 14mila persone (i numeri sono del 2015), capita di imbattersi nel buyer straniero (l’anno scorso sono stati 4500) alla ricerca della delizia da rivendere in Cina o in America, capita di parlare con il produttore di Zolla14, che vive sperduto nella Marca Trevigiana e qui coltiva in modo biodinamico 11 ettari di terreno con 8 varietà di meli per fare succhi limpidi che vengono proposti in bottiglie da vini pregiati e che sono stati indicati dal Gambero Rosso come i migliori d’Italia.

Buoni – e involontariamente comici, visto che la confezione li professa vegan al 100% e poco dopo consiglia di gustarli “con affettati e formaggi” – i biscotti di farro della Biscotteria Bettina, che propone salatini e dolcetti dagli accostamenti inediti (uno su tutti curry e semi di papavero). Naturalmente, è tutto fatto a mano. Condizione fondamentale per tutti i gastromaniaci moderni (dentro cui mi inserisco a pieno titolo).

Sempre nella traccia del “fatto come una volta” ci sono i pomodori della Masseria Dauna che va all’insegna del less is more. Dunque solo pomodoro, acqua e sale. Fra l’olio de Il Cavallino che propone un extravergine che mi ha fatto ricordare gli oli della mia infanzia, quando la merenda era pane-olio-e-pomodoro – e quello dei croati di Mate che presentava, in graziosi bicchierini, gelato alla crema affogato in olio extravergine dai nomi improbabili come bianca bellezza, trasparenza marina, timbro istriano.

Se per i non vegani era tutto un fiorire di formaggi (bellissimi quelli rivestiti di fiori e paglia), e per i non vegetariani c’era da assaggiare una lunghissima sfilza di salumi (improponibile la fila davanti alla ventricina di Fracassa, anche per i vegani c’erano diverse proposte aspettando Natural-mente che si terrà, a Montecatini, il prossimo fine settimana.

Vegan, belli, buoni e senza conservanti i prodotti dell’azienda agricola La Baita & Galleano che non ha un sito internet, ma ospita i clienti nei due ettari di frutteti e orti a picco sul Mar Ligure e propone marmellate, olio, olive, canditi e dei graziosi pacchetti di erbe aromatiche. Composte di frutta e succhi – rigorosamente biologici e made in Alto Adige – sono i prodotti di Alpe Pragas, che fa anche gelatine, mostarde, frutta sciroppata e sciroppi. Come Besio & Chinotto di Savona, che hanno portato in fiera quel sapore agrodolce del chinotto, declinato in canditi, marmellate, mostarde e amaretti (assaggiatelo: non è un sapore per tutti). C’è anche la F%nderia del Cacao, che produce fra l’altro barrette e cioccolatini vegan con latte di soya; non sono poi male, basta dimenticare il sapore del cioccolato al latte.

In Umbria, a San Vito in Monte, c’è invece Casa Cornelli che da oltre due secoli fa della semplicità il filo conduttore della produzione di zuppe (ottima quella di cipolle) e legumi lessati (come le locali cicherchie); un po’ cari, ma saporiti. Il must? Notissima e apprezzata in tutto il mondo, è probabilmente la Tortapistocchi di Firenze che è un concentrato di gusto – e di calorie – fatto solo di cioccolato e arancia (privo di latte, burro e uova).

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...