Tutto, niente

Facciamo di Lucca la Capitale della Cultura Italiana 2020

lucca_mura_urbane

Vent’anni fa un gruppo di otto amici si incontrava con un sogno: portare nella loro piccola cittadina di provincia autori internazionali e non, organizzare incontri culturali, far girare le idee e la letteratura in una festa di fine estate. Trasformare la silente quiete locale in un fermento di idee e di attrazione attraverso quella cosa che non ha forma, ma grande spessore: la cultura. È stato un percorso difficile e tortuoso, che negli anni si è rivelato come il fiore più bello dei festival culturali italiani: il Festival di Mantova, che si dipana in cinque giorni di incontri con autori, reading, percorsi guidati, spettacoli, concerti e che ha portato negli anni in città 4000 autori, milioni di persone, ha fatto riaprire e riscoprire luoghi dimenticati, atmosfere perdute. E così, quello che era nato come un gioco e si era trasformato in un’ambizione, adesso è un festival di respiro internazionale che fa girare l’economia locale, arricchisce l’anima delle persone e trasforma in punto di riferimento culturale questo frammento della provincia italiana dal gusto di sbrisolona e di mostarda dichiarato dall’UNESCO patrimonio dell’Umanità.

Ho passato gli ultimi giorni proprio a Mantova per presentare il mio ultimo libro, ed era da molto che non trovavo un’atmosfera di così gioiosa ed entusiasta partecipazione: nei giovani studenti liceali che si sono fatti volontari, nello staff formato da centinaia di persone indaffarato nell’accogliere e nel divulgare, nella città che è divenuta un libro vivente con volumi in tutte le vetrine, e persone che parlano di libri, e affollano gli incontri (a pagamento) e vanno alle mostre e scoprono con promesse di ritornare questa città graziosa, con piccole strade e buona cucina. Il festival è la testimonianza di come la cultura possa essere un indotto felice per l’economia italiana, traino per un turismo che non si accontenta di belle chiese e buone zuppe; naturalmente, ha avuto grande peso nel fare di Mantova la capitale italiana della cultura 2016. L’anno prossimo il turno sarà di Pistoia. Per il 2018 sono in lizza 21 centri più o meno noti – da Recanati ad Altamura, da Trento ad Aquileia – e per il 2019 la prescelta è Matera, designata come capitale della cultura italiana ed europea. E allora perché non proporre Lucca per il 2020 in modo serio e globale, non improvvisando una candidatura come è accaduto per la Città della Musica? Perché non provare a fare per la nostra città che vive di frammenti – Comics, Lucca Film Festival, Summer Festival, PhotoLux, Lucca Classica, gli incontri in San Francesco, Teatro del Giglio, Settembre Lucchese e finanche Desco – un progetto pubblico e non gestito nei Palazzi che metta in fila le mille anime culturali, e proponga anche un percorso di letteratura? Abbiamo uno spazio incredibilmente bello – bello in modo decadente, e glorioso e toccante – e le risorse economiche grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio, Fondazione Banca del Monte e alle aziende del territorio che hanno capito come la cultura sia la risorsa più importante non mancano. Abbiamo tutte le carte in regola per creare un vero polo culturale che sia all’insegna della condivisione e della creazione di una rete comune, e non della chiusura. In tempi globali come quelli che stiamo vivendo è ridicolo “farsi la guerra” quando si abita nella medesima città: siamo tutti troppo piccoli in confronto al mondo per restare aggrappati alle certezze della provincia come si poteva intendere cento, duecento, trecento anni fa. E dunque appelliamoci a tutti, dal Senatore Marcucci al Sindaco Tambellini che il progetto aveva annunciato a febbraio, per creare qualcosa che coinvolga in prima persona i cittadini. Appelliamoci alle nostre straordinarie e sotterranee risorse: creiamo un tavolo di confronto collettivo. Non perdiamo l’ennesima occasione di produrre vita, impiego e futuro attraverso la cultura per le piccinerie della politica, per la pietosità dei destini personali, e per le proprie struggenti ambizioni.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...